Come fare lead generation su Facebook

  • Home / Lead Generation / Come fare lead…
lead generation facebook

Come fare lead generation su Facebook

Avete mai provato ad applicare una strategia di lead generation su Facebook? Anche sul social di Mark Zuckerberg si possono adottare tattiche utili per cercare potenziali clienti, promuovere e vendere prodotti.

Vi abbiamo già spiegato come fare lead generation, ma come si può fare su Facebook? Non è una cosa così semplice come si potrebbe pensare, perché per raggiungere l’obiettivo occorre prima di tutto conoscere bene il proprio pubblico.

Bisogna fare un’analisi del target, capire su chi si vuole puntare, e Facebook è un’ottimo strumento in cui analizzare dati e allo stesso tempo generare lead. Come? Ve lo spieghiamo subito.

Come si fa lead generation su Facebook?

Sul social ci si muove prevalentemente con post sponsorizzati ma per generare lead occorre compilare un modulo per l’acquisizione di contatti.

In questo modo all’utente, cliccando su un annuncio già ottimizzato per pc e smartphone, si presenta un modulo pre-compilato in cui compaiono le informazioni del proprio profilo Facebook. Si possono anche aggiungere anche altre domande in pochi veloci passaggi: tutte informazioni che potranno essere utili alla vostra azienda per arrivare poi a generare lead e conversioni.

Tra i vantaggi di Facebook il fatto che il social è consultato, dalla maggior parte dei suoi utenti, da dispositivi mobili. L’ottimizzazione dei moduli per questi dispositivi, quindi, è un grandissimo vantaggio perché consente agli utenti di compilare tutto in pochissimo tempo. Inoltre, tutti i dati vengono scaricati direttamente in un file, consultabile e utilizzabile in ogni momento dal team marketing.

Ora vediamo come si crea l’annuncio.

Come si crea un annuncio lead su Facebook

Se non avete mai creato un annuncio lead su Facebook non preoccupatevi non è difficile. Di certo però non dovete pensare che una volta pubblicato l’annuncio otterrete sin da subito una quantità importante di nominativi di potenziali clienti ma, soprattutto, non è detto che tutti saranno interessati ai vostri prodotti o servizi. Una cosa è farlo fare da un professionista, una cosa cimentarsi in questa impresa.

Fare lead generation, anche sui social, è un processo lungo. Se vi servono dunque liste di nominativi di utenti che potrebbero essere interessati alla vostra attività dovete rivolgervi un’agenzia specializzata che saprà consigliarvi al meglio, in base alle vostre esigenze.

Scegli l’obiettivo e il pubblico

Dall’area business selezionate il bottone “crea inserzione”. Vi si aprirà una finestra su cui dovete andare a cliccare un’altro bottone “crea una nuova campagna”.

Qui Facebook vi chiederà qual’è il vostro obiettivo di marketing. Ce ne sono diversi, voi selezionate “Generazioni di contatti” e date un nome alla vostra campagna. Ora compilate tutte le richieste di Facebook e selezionate la pagina Facebook che intendete utilizzare per l’annuncio principale.

Ora scegliete il budget e il pubblico. Chi è interessato al vostro servizio/prodotto? A chi volete vendere? Quali sono i vostri obiettivi?

Sono tutti dati che vanno inseriti con cognizione di causa, ovvero dopo aver analizzato per bene quali sono gli utenti che interagiscono con voi, quali sono gli utenti che vorreste ma, soprattutto, dopo aver stabilito una strategia efficace.

Immagini o video?

Una volta stabiliti obiettivi, target e budget è fondamentale scegliere l’immagine giusta da accompagnare alla sponsorizzata. Facebook vi fa scegliere tra diversi formati (un’immagine, un video, un carosello d’immagini,…) e voi dovete scegliere quello più accattivante, l’unico capace di attirare l’attenzione.

Ricordatevi sempre che gli utenti sono letteralmente bombardati da inserzioni per cui dovete trovare il modo di differenziarvi dagli altri.

Accompagnate l’immagine a un testo: questo vi servirà per attirare l’attenzione, proprio come l’immagine e chiarire le vostre intenzioni. Per ultimare, inserite una “call to action” e un bottone che inviti l’utente a realizzare l’azione richiesta.

Se è la prima volta che entrate nel modo delle lead su Facebook, ricordatevi che dovete fare delle prove. Non otterrete mai subito una campagna di successo: dovete leggere i dati, vedere con quali formati avete più interazione e aggiustare il tiro, se serve, in corso d’opera.

Chiedete più dati possibili ma senza esagerare

Nel modulo di contatto che fornisce Facebook per acquisire le lead, potete aggiungere anche tutta una serie di domande che volete rivolgere all’utente. Potete chiedere nome e cognome, la mail, il numero di telefono, la città di residenza e moltissime altre informazioni.

Chiedete solo quelle essenziali: la compilazione del form non deve essere un test.

Ricordatevi poi sempre di inserire l’informativa sulla privacy (ricordatevi delle nuove leggi sulla privacy e Gdrp) e di aggiungere un testo o una schermata di ringraziamento per tutti coloro che hanno interagito con voi.

Offrite qualcosa in cambio

Fatevi sempre questa domande: “Perché dovrei compilare un form?”, “Cosa mi spinge a farlo?”. Insomma, mettervi nei panni di chi lo riceve. Di certo sarete più interessati a rispondere a domande private, come indirizzo mail o numero di telefono, in cambio di un incentivo come un prodotto omaggio o sconti, no?

Per questo, quando compilate la vostra campagna lead su Facebook, non dimenticatevi mai di inserire una sorta di premio per chi si è sforzato di entrare in contatto con la vostra realtà.

Che sia partecipare a un concorso a premi che ricevere informazioni per eventi o scaricare materiali informativi interessanti, cercate di essere sempre chiari su ciò che volete ottenere e ringraziare chi ha compilato il vostro form.

Vale la regola: niente inganni ma solo vantaggi per l’utente.

E i dati raccolti?

Tutti i dati, le mail, le informazioni raccolte finiscono in tempo reale direttamente in un file scaricabile. Se il vostro account Facebook è già collegato al Crm, tutti i contatti (e relative informazioni) finiranno direttamente lì, a portata di click.

Comodo, no?

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *