Liste co-registrate per strategie di direct marketing

  • Home / Liste Call Center / Liste co-registrate per…

Liste co-registrate per strategie di direct marketing

Nel settore commerciale è sempre più difficile evidenziare con un marker il proprio prodotto, farsi ricordare e attirare un pubblico di clienti fidelizzati. Come fare per essere sicuri di arrivare all’attenzione delle persone giuste? E come si fa ad allargare l’orizzonte dei propri clienti, e di conseguenza del proprio fatturato? Don’t panic!

 

Direct marketing: emergere con il proprio brand

 

La soluzione sono le liste telemarketing, anagrafiche ben profilata di contatti caldi, contenenti informazioni accurate raccolte in real time da un team di esperti di marketing strategico, a supporto dello strumento di direct marketing per una comunicazione il più possibile efficace e a servizio delle aziende. L’obiettivo è la crescita del business aziendale e l’allargamento del mercato di azione.

 

Come arrivare al cliente

 

Per affrontare il problema è necessario fare una panoramica dei canali di comunicazione, legati a diversi dispositivi, ognuno dei quali sfrutta un format diverso. È ovvio che veicolare un messaggio via mail sarà diverso che farlo attraverso un SMS o direttamente via contact center. Facciamo un esempio pratico, supportato da case studies nel settore cosmetici.

  1. Hai un nuovo prodotto da lanciare sul mercato e
  2. siccome nel business niente si fa per niente, dovrai profilare un identikit rispondente al tuo target e
  3. comunicargli in modo non solo chiaro, diretto ed efficace, ma soprattutto divertente, perché dovrebbe scegliere proprio il tuo prodotto.

Il vantaggio delle liste in esclusiva

 

Riesci a vedere le prospettive di guadagno che l’uso di una lista nominativi ad hoc riesce a dare? Una lista contatti efficace è una lista a misura di cliente, basata sul costante aggiornamento del database clienti. Tuttavia questo, da solo, non basta. Se concesse in esclusiva, queste liste diventano di qualità premium.

Cosa significa?

 

Che il call center contatta solo gli utenti non stressati precedentemente da altre campagne marketing simili.

 

Questa si definisce una lista di qualità premium, risultato di un certosino lavoro di segmentazione che distingue e classifica i contatti. Cosa vuol dire nel pratico? Interpretare le fonti di traffico e, sulla base della trasversalità dei dati raccolti dalle varie forme multicanale, selezionare quelle più performanti per campagne di direct marketing destinate a contact center. Tutto questo fa campaign experience, da vendere s’intende.

 

liste telemarketing per settore depurazione acqua

 

 

Risparmiare si può: le liste co-registrate.

 

È arrivato il momento di capire come sfruttare al massimo le liste anagrafiche, risparmiando. Sì, è possibile risparmiare anche in questa fase di investimento marketing. Come? Grazie alle liste co-registrate.

 

Cosa è la co-registration ?

 

Una lista coregistrata è una lista anagrafica profilata di qualità condivisa da più aziende sponsor, cosa che permette di ridurre i costi per ciascuna della aziende che la utilizza. Ogni azienda titolare dei diritti sulla lista co-registrata, infatti, può intraprendere una campagna di direct marketing sulle anagrafiche raccolte.

 

Come si costruisce una lista co-registrata?

 

Con una specifica domanda fatta all’utente su una determinata offerta veicolata dalla struttura del contact center (fonte: SpinUp).
Questo è un esempio di selezione valevole delle fonti di traffico, che permette di abbattere i costi di utilizzo di una lista co-registrata fino a 10 volte il costo iniziale.

 

Liste coreg: un case-study di successo

 

Una lista co-registrata conviene, perché consente di effettuare una profilazione più accurata degli utenti in base ai loro interesse specifici. Prendiamo dunque una campagna di email marketing e telemarketing via call center su un brand di cosmetici rivolto ad un pubblico “low-cost”, dinamico e giovanile, con un budget limitato.

In genere la tecnica della co-registrazione prevede l’inserimento di alcune domande mirate durante il processo di registrazione digitale al fine di un riscontro sulla disponibilità a ricevere informazioni su offerte commerciali di gradimento dell’utente.
Di conseguenza è un’azione di direct marketing attiva, che sollecita l’utente sulla base di un interesse accertato, in cambio di qualcosa, di un piccolo vantaggio che nel linguaggio del direct-marketing abbiamo visto essere chiamato freebie.

 

Co-registration per utenti in target

 

Cosa è un freebie? Il dizionario Cambridge parla chiaro: “qualcosa che ti è dato senza che tu debba pagarlo”.

 

Nel caso dei cosmetici, un campioncino in regalo sarà funzionale ad attirare clienti. Non si tratta solo di profumi, ma anche di altri prodotti di formato ridotto, da non confondere con i tester. I tester vengono dati “in pasto” al pubblico e non sono un regalo, un freebie è un piccolo dono per incoraggiare il cliente all’acquisto. È come uno scambio di fiducia: ti dimostro che vale la pena acquistare il mio prodotto, sono così convinto della qualità del mio prodotto che sono disposto a regalartene un po’.

Usando piccoli omaggi su liste di contatti che hanno già mostrato interesse per il prodotto tanto che si sono attivati a produrre una serie di risposte alle nostre domande (co-registrate), la percentuale di conversione aumenterà significativamente.

Cosa aspetti? Chiedici una lista co-registrata e scopri quella più adatta alla tua azienda!

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *