Blog aziendale: ha ancora senso aprirne uno?

  • Home / Content Marketing / Blog aziendale: ha…
perchè creare un blog aziendale

Blog aziendale: ha ancora senso aprirne uno?

E’ ancora utile aprire un blog aziendale nel 2019? E’ una domanda che si stanno facendo in molti. Visto il fiorire di milioni di pagine sul web che trattano dei più disparati argomenti, è facile chiedersi se abbia ancora senso impiegare il proprio tempo nella scrittura di articoli per il proprio blog. 

La risposta è semplice. Ha un senso? Sì. Ma solo se lo si fa seguendo le regole del marketing, integrando tutti gli strumenti che Internet ci mette a disposizione. 

Partiamo dalle basi:

Cos’è un blog?

In molti si chiedono cosa è un blog e soprattutto quanto sia utile averne uno aziendale. Spesso l’errore è di non conoscerne il valore.

Il blog aziendale è uno strumento di marketing e comunicazione che permette alla società di raggiungere molteplici finalità. I blog aziendali, infatti, possono essere utilizzati per:

  • creare fiducia verso il brand
  • posizionamento sui motori di ricerca
  • contenuto per newsletter
  • parte della strategia comunicativa sui social
  • finalità commerciale, attirando il target e invogliandolo al contatto
  • lead generation
  • native advertising
  • elemento di una più ampia strategia di inbound marketing.

Quanto è importante un blog aziendale?  

Un blog permette di arrivare subito alla gente, di mostrare le proprie competenze, di coinvolgere un pubblico, di farsi conoscere. Ma per riuscire in questa impresa occorre costanza, pubblicare almeno un articolo a settimana, curare i dettagli, scrivere bene e senza fare errori grammaticali oltre che fidelizzare il proprio pubblico con argomenti interessanti e corredare gli articoli da belle immagini. 

Sì, curare un blog, soprattutto aziendale, è un vero e proprio lavoro; è uno strumento che va coltivato e nutrito continuamente per acquisire non solo autorevolezza e fidelizzare i lettori, ma anche per essere ben posizionati sui motori di ricerca.

Progettare un blog 

Per creare un blog aziendale occorre avere in mente un piano. Partiamo dalle domande base: qual è la tua attività?

Cosa vuoi trasmettere col tuo blog? 

Una volta risolta questa prima questione passiamo al nome del tuo blog. Deve essere semplice e rimandare subito alla tua attività e contenere quindi le parole chiave utili per essere subito trovato dai tuoi lettori e potenziali clienti. 

Per scalare le vette Google ed essere tra i primi blog ricercati devi poi capire quali sono gli argomenti più interessanti per i lettori rispetto alla tua attività. 

Per esempio, hai una pasticceria? Allora fai delle ricerche su Google e concentrati su ciò che i lettori cercano più spesso rispetto non solo alle pasticcerie del tuo paese ma anche all’argomento ‘pasticceria’. 

Segnati il risultato di queste ricerche e usa la tua creatività per ricavarne nuovi articoli. Se, per esempio, il risultato più cliccato è ‘come si fa la torta al cioccolato?’, allora scrivi un articolo a tema, magari regalando sul blog ai tuoi lettori – e futuri clienti – la tua personale ricetta sulla torta al cioccolato. 

E ricordati: non dimenticare di aggiungere all’articolo foto personali, che raccontino e siano distintive per la tua azienda. 

Alcune regole per scrivere per il blog della tua azienda

Non c’è una vera regola d’oro per scrivere articoli vincenti sul blog ma per non sbagliare puoi seguire alcune indicazioni.

Innanzitutto, scrivi articoli originali, interessanti, senza errori lessicali e facilmente comprensibili.

Crea un blog bello da vedere, oltre che leggere, e utile.

Ricorda: differenziarsi è la chiave per emergere sugli altri. 

Scrivi sì in modo accattivante ma ricordati sempre di utilizzare le parole chiave che vengono più spesso ricercate proprio dai lettori sui motori di ricerca. 

Sii costante e aggiorna il blog almeno una volta alla settimana fornendo preziose informazioni sulla tua attività ai tuoi lettori. E poi condividi i tuoi articoli, fatti conoscere più che puoi, scrivi bene la tua biografia e quella della tua azienda.

Renditi riconoscibile agli occhi di tutti e crea il tuo pubblico di affezionati: seguendo infatti queste poche regole potrai creare una community di lettori e potenziali clienti che aumenteranno la tua reputazione, sia on che off line. E la tua attività ti ringrazierà. 

Cura sempre il tuo blog aziendale  

Se vuoi tutto e subito, risultati tangibili dall’oggi al domani, allora non aprire un blog. Meglio se investi in pubblicità o altre risorse. Il blog, infatti, deve essere curato nel tempo. 

Scrivere e pubblicare articoli sul blog, soprattutto aziendale, è un vero lavoro. E’ uno strumento che parla di te, della tua attività: per questo non devi trascurarlo. 

Costanza nella pubblicazione, nella ricerca dei contenuti e ottimizzazione Seo, ti porteranno nel lungo periodo a scalare la Serp di Google e a vedere i tuoi contenuti meglio indicizzati sui motori di ricerca.  

Integra il blog ai social 

Oggi non c’è blog che non sia integrato con i social. Studia la tua strategia, differenzia i contenuti da pubblicare sulle diverse piattaforme ma ricordati sempre di condividere l’articolo del tuo blog aziendale sui social per arrivare ad un pubblico sempre più vasto. 

Non è un’unione per forza necessaria quella di blog e social ma è di certo consigliata per raggiungere l’obiettivo più velocemente, sia che tu voglia raggiungere più clienti o creare autorevolezza grazie a sempre più numerose letture sul blog. I social infatti permettono di creare rapporti e avvicinarsi al pubblico: permettono insomma un’interazione diretta e necessaria. 

E trasformeranno la tua community in potenziali clienti, anche grazie al passaparola di lettori soddisfatti. 

Leggi anche come guadagnare con un blog.


Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *